UFFICIO TRIBUTI

  • Responsabile Dott.ssa Maria Di Genova

    Orari Mattina Pomeriggio
    Lun 10- 13.00 -
    Mar 10- 13.00 15.30-17.30
    Mer 10- 13.00 -
    Gio 10- 13.00 15.30-17.30
    Ven 10- 13.00 -
     

Passi carrabili

Cosa sono
Si definiscono passi carrabili "gli accessi dalla strada o comunque da aree soggette al pubblico transito ad aree, fondi o fabbricati privati quando questi comportano una modificazione ai marciapiedi o al manto stradale al fine di facilitare l'accesso dei veicoli ad una proprietà privata".

Per gli accessi e passi carrai esistenti ovvero per "quei manufatti costituiti generalmente da listoni di pietra o altro materiale o da appositi intervalli lasciati nei marciapiedi o, comunque da una modifica del piano stradale intesa a facilitare l'accesso dei veicoli alla proprietà privata" si può richiedere la regolarizzare con l'eventuale esposizione del cartello di divieto di sosta.

Nel caso in cui non si tratti di passi carrabili o accessi già esistenti, il divieto di sosta nella zona antistante il passo medesimo e il posizionamento del relativo segnale sono eventualmente subordinati alla richiesta di occupazione di suolo pubblico, da questo si evince che sulla stessa area si possono pagare al Comune, per differenti motivi, sia la tassa di occupazione di suolo pubblico sia la concessione del passo carraio.

N.B. (nel caso della realizzazione di nuovi edifici la concessione di passo carraio è automatica in quanto implicitamente contenuta nella concessione edilizia).

Come richiederlo
Premesso che il vigente Codice della strada all'art. 22, 1° comma prevede che, per la creazione di nuovi passi carrabili bisogna avere la preventiva autorizzazione dell'Ente proprietario della strada, e nel caso del centro abitato è il Comune, le domande per la regolarizzazione dei passi carrabili esistenti o per l'apertura di nuovi e l'eventuale rilascio del cartello di divieto si sosta, vanno inoltrate dal proprietario o chi per esso all'ufficio tributi Comunale, usando l'apposita modulistica e corredandola degli eventuali allegati.

Costi
Alla presentazione della domanda va allegata una marca da bollo, poi, contestualmente al ritiro dell'autorizzazione e del cartello di divieto di sosta il soggetto dovrà portare un'altra marca da bollo da €  10.33 e versare, tramite bollettino postale sul c/c n° .................. intestati a Comune di ....................servizio di Tesoreria via..................... il primo canone annuo relativo alla concessione e/o autorizzazione. 

 

 

 

L'evoluzione demografica comunale

 Popolazione comunale ai Censimenti dal 1951 al 2001


Popolazione comunale dal 1988 al 2009